Il talamonese dicembre 05

Il talamonese dicembre 05 15-12-2005 17:36 Pagina 33 Registrazione N. 278 del 10.5.1997 Sped. in A.P. - 45% Comma 20 B - Legge 662/96 - Fil. Sondrio Stampa Lito Polaris - Sondrio periodico di informazione del Comune di Talamona
Una delle prime fiaccolate


Il talamonese dicembre 05 15-12-2005 17:36 Pagina 2 ell'approssimarsi del Santo Natale, DAL COMUNE
delle festività di fine anno e del capo- Ex Nuovo Pignone: quale futuro? Documento finale sul problema danno, è consuetudine formulare gli Dresser Wayne Pignone Incontro con il presidente auguri: abitudine ormai divenuta un rito, al dell'Amministrazione provinciale,sen. Fiorello Provera e vicepresidente quale non possiamo esimerci, anzi lo sentiamo La Provincia ha penalizzato come nostro dovere. la nostra struttura Edilizia scolastica: Scuole elementari Pag. 8 Pertanto a tutti i talamonesi, formuliamo i mi- Cà Giovanni - Parcheggi in via CusiniAccesso in via Coseggio gliori auguri di buone e serene festività, soprat- Servizi alla persona Grazie a Gioela per tre disabili tutto a quanti si trovano in difficoltà, agli am- sarà più facile superare gli ostacolidella vita malati, agli anziani, ai bambini, ai lavoratori, Attività economichee mondo del lavoro alle associazioni, alle autorità cittadine e par- Talamonesi nel mondo Biblioteca Comunale Raccomandazioni in caso di neve Un particolare pensiero augurale va ai nostri Ricordando la prima fiaccolata emigranti e a quanti passeranno il Natale lon- Festa del IV novembre tano dalle loro famiglie e dal paese. Un appello del pittore Giovanni Gavazzeni controla demolizione dell'anticachiesa parrocchiale (1894) Istituto comprensivo? Non basta Un bel pensiero per Natale La posta dei lettori
Francesco Gavazzi "Facciamo il punto." Facciamo, comunque volentieri,il punto Natale talamonese 2005 DIRETTORE RESPONSABILE:
LUZZI DOMENICO
COMITATO DI REDAZIONE:
ANDREA CIAPONI,
LARA LUZZI,
OSCAR DUCA,
GIANPAOLO ANGELINI,
PIERO LUZZI,
ANGELA PERLINI,
PADRE ABRAMO BULANTI,
GIANMARIA RIZZALLI,
IVAN GUSMEROLI
SERGIO PEDRETTI



Il talamonese dicembre 05 15-12-2005 17:36 Pagina 3 EX NUOVO PIGNONE:
a cura di Domenic Luzzi
Il 26 novembre 2005, si è te-nuto a Morbegno, presso la Co- La DRESSER Wayne, società ameri- denziato l'intendimento da parte munità Montana un importante cana, leader nella produzione di di- della Società di attuare, se pur per incontro, il primo nella storia stributori di carburanti, ha rilevato, gradi, il trasferimento della rete dei ventennale dell'Area Industriale circa due anni fa, dalla società Ita- distributori nello stabilimento di Morbegno-Talamona, richiesto e liana Nuovo Pignone questo settore MALMOE in Svezia.
organizzato politicamente dal produttivo, con l'impegno di conso- Questa notizia, arrivata come un ful- nostro Comune, in stretta colla- lidare le forze lavoro esistenti, sia mine a ciel sereno, ha mobilitato al- borazione con il Comune di Mor- quelle all'interno dello stabilimento, l'unisono le forze sociali, di catego- sia quelle interessate dall'indotto. E ria, quelle istituzionali e politiche, begno e con la Comunità Mon- da allora, la situazione produttiva tutte fortemente preoccupate della manteneva soddisfacenti risultati, notevole ricaduta negativa per l'eco- Alla tavola rotonda, coordinata con conseguente consolidamento dei nomia provinciale.
dall'esimio Prof. Aldo Bonomi, Infatti questa scelta mette in forse il hanno partecipato gli Indu- Tutto ciò fino a una decina di giorni lavoro di 260 dipendenti, di cui circa striali, gli Artigiani, le Organiz- fa, quando un recente piano della la metà occupati a Talamona, in ag- Dresser Wayne ha esplicitamente evi- giunta a circa 200 unità lavorative zazioni Sindacali, i Partiti e laProvincia, oltre ai nostri Comunidi Morbegno e Talamona, uni-tamente alla Comunità Mon-tana.
Il Presidente del Consorzio AreaIndustriale ha tenuto un'artico-lata relazione apprezzata daipresenti.
Di Talamona erano presenti dieciAmministratori Comunali, oltrea numerosi altri Amministratori,rappresentanti di Operatori edelle Organizzazioni Sindacali.
E' stata notata anche la pre-senza dei due Consiglieri Provin-ciali del Comune di Morbegno. La stampa ha dato un ampio ri-salto all'evento, a confermadella sua importanza di cui lanostra Giunta e tutti i Consigliericomunali ne avevano fatto unobiettivo di grande portata.
Dal Municipio di TalamonaDicembre 2005 IL SINDACO


Il talamonese dicembre 05 15-12-2005 17:36 Pagina 4 suddivise in piccole e medie aziende raccordo fra le diverse rappresentanze trasferimento di decine di operai a artigiane che vivono pressoché delle realtà locali: da quelle sinda- Firenze, pur di mantenere il posto di esclusivamente dell'indotto delle so- cali, a quelle istituzionali, a quelle di categoria, a quelle politiche.
Oggi la partita è molto più difficile, E' appena il caso di accennare che Ma non solo, questa unità di Valle perché l'interlocutore è oltre oceano questi dati sono molto pesanti per la deve sollecitare l'intervento della Re- e le logiche che muovono le multi- nostra realtà provinciale, dove anche gione e significativa sarà l'attenzione nazionali sono diverse da quelle che i piccoli numeri sono importanti per dei Ministri competenti, il Ministero orientano le società che hanno radici la nostra economia.
del Lavoro e delle Politiche Sociali in in uno Stato. Ecco perché solo l'unità E tutto ciò avviene quando da tempo particolare, al fine di avviare tempe- di intenti di tutte le forze provinciali (qualche mese) la provincia si sta in- stivamente contatti con l'AGIP, possono realisticamente contenere le terrogando sul futuro delle proprie cliente di primaria importanza della intenzioni della società Dresser, gra- aree industriali e produttive in gene- zie ai collegamenti che tengono a li- rale, alla luce dell'effetto "globaliz- Infatti è condivisibile che le OO.SS.
vello regionale e nazionale. zazione", con una serie di incontri e ed i lavoratori denuncino l'insuffi- E in tal senso il documento appro- assemblee, di cui l'ultima, in ordine cienza delle produzioni residue per il vato dalla diverse rappresentanze lo- di tempo, è quello tenutasi sabato mantenimento dello stabilimento a cali che si riporta in calce è un passo 26 u.s., a Morbegno, proprio con il significativo. Inoltre, vengono ripresi tema - tavola rotonda "area indu- Si ricordano le numerose crisi cicliche alcuni titoli della stampa locale, i striale Morbegno/Talamona: quale di questa struttura (già Snam, già più significativi ed incisivi.
Nuovo Pignone, già G.E. e, ora, Dres- A fronte di una tale situazione che ser Wayne – Pignone) che tempi ad- comporta il rischio che la questione dietro hanno anche comportato il Dresser abbia un negativo "effettodomino", deve consolidarsi il forte Il talamonese dicembre 05 15-12-2005 17:36 Pagina 5 SUL PROBLEMA DRESSER WAYNE PIGNONE
Oggi 24 novembre 2005 in Talamona numero di lavoratori, anche per la pro- gata al nostro paese. (SO), presso la Casa Municipale, si sono pria specifica professionalità, rappre- I Rappresentanti della Comunità Mon- riunite le forze Istituzionali, Economi- senta un'entità importante nella nostra tana Valtellina di Morbegno, dei Co- che, Produttive e le OO.SS. della Pro- piccola realtà provinciale e difficil- muni di Morbegno e Talamona, della vincia di Sondrio per discutere e tro- mente potrebbe essere riassorbita in Uninone Artigiani della Provincia di vare delle possibili soluzioni al grave altre realtà lavorative.
Sondrio e delle Segreterie Provinciali problema occupazionale che si ver- Con questo piano la Dresser Wayne di CGIL, CISL e UIL, presenti all'incon- rebbe a creare in provincia se si avve- avrebbe intenzione di avviare un gra- rasse quanto comunicato alle organiz- duale trasferimento delle principali zazioni sindacali dalla multinazionale produzioni nel proprio stabilimento di - Al Presidente della Regione Lom-
Dresser Wayne.
Malmöe in Svezia, dove peraltro, il co-
bardia Roberto Formigoni e agli As-
La società americana, leader nella pro- sto del lavoro è più alto che da noi.
sessori competenti di attivare un
duzione di distributori di carburante, La decisione appare vieppiù immoti-
tavolo istituzionale regionale, coin- ha annunciato infatti di voler adottare vata ed iniqua in considerazione del
volgendo anche a livelli superiori il un piano di trasferimento di produzioni fatto che la produzione dello stabi-
Ministero delle Attività Produttive
e di tagli occupazionali, che vedrebbe limento Talamonese è destinata in
ed il Ministero del Lavoro e delle
coinvolti i 260 dipendenti, di cui la parte predominante ad una clientela
Politiche Sociali, per trovare una
metà impiegati nella sede di Talamona italiana, ed in particolar modo ad
soluzione a questo grave problema
in provincia di Sondrio, oltre ai 200 la- Agip del gruppo ENI.
che può rappresentare l'avvio di un voratori dell'indotto distribuiti in Le OO.SS. ed i Lavoratori giudicano con progressivo deperimento dell'area in- aziende di piccole dimensione e per la preoccupazione il restringimento delle dustriale della bassa Valtellina e più maggior parte privi di ammortizzatori produzioni che rimarrebbero in Italia, in generale della intera provincia, che insufficienti per il mantenimento dello soffre di un insufficiente collega- La Dresser Wayne, che ha rilevato da stabilimento nel suo complesso, ed evi- mento infrastrutturale con il resto meno di 2 anni dalla G.E. società Nuovo denziano la notevole ricaduta negativa della Regione e del mercato.
Pignone questo settore produttivo ed per l'economia provinciale.
oggi realizza in Italia quasi la metà di È di particolare evidenza l'importanza - Al Ministero delle Attività Produt-
tutto il proprio fatturato europeo, che la produzione di distributori di car- tive, un incontro per attivare tutte le
mette in discussione a breve il posto di burante, che vede lo stabilimento di iniziative necessarie finalizzate al lavoro di 50 dipendenti alle sue di-
Talamona storicamente leader di mer- mantenimento della produzione dei rette dipendenze, oltre ad altri 200
cato in Italia e in Europa, e che at-
distributori di carburante nello sta- posti di lavoro occupati in 15 aziende
tualmente produce importanti margini bilimento di Talamona, tutelando in dell'indotto locale che lavorano esclu- economici, non venga irreversibilmente questo modo un prodotto Italiano di sivamente per la multinazionale. Tale dismessa ma continui ad essere colle- alta qualità.
Il talamonese dicembre 05 15-12-2005 17:36 Pagina 6 Incontro con il presidente dell'Amministrazione provinciale,
sen. Fiorello Provera
e vicepresidente Gildo De Gianni
Il giorno 19.11.2005, la Presidenza "in non cale" un'analoga iniziativa a Centralina Zecca c/o Enel:
dell'Amministrazione Provinciale, die- favore dei nostri Compaesani, mirata Sono state fatte presenti le proble- tro nostra formale richiesta, ha rice- a rinverdire il profondo senso storico, matiche relative alla costruzione di vuto una delegazione composta dal sociale ed economico del "fa su la va- una centralina nella zona a valle del Sindaco, Domenico Luzzi, Vicesin- liis per pudè campà" e per dare una daco, Ugo Luzzi e dal Capogruppo di mano alle loro famiglie.
La posizione di questa Amministra- Maggioranza, Sergio Pasina.
Qualcuno ha voluto banalizzare l'ini- L'incontro è avvenuto in un buon zione, in ordine all'accettazione del ziativa che ha avuto eco a livello pro- clima e il Presidente si è dimostrato progetto della Società Zecca, ricalca vinciale e regionale, come hanno di- molto attento ai problemi del nostro quella del Consiglio precedente, per mostrano la presenza del Prefetto, Paese, con particolare riferimento ai due motivi sostanziali: l'interessamento del Presidente della • il progetto rispetta l'equilibrio Regione e la partecipazione del Con- sole argentino di Milano.
Lo stesso Senatore Provera, Presi- • il Comune è stato direttamente Per la struttura dell'Asilo si è in at- dente della Commissione Esteri, coinvolto, come pure quello di tesa di una relazione che metta in aveva fatto pervenire i suoi migliori Morbegno e la Comunità Montana.
evidenza la criticità circa lo scarso sentimenti per l'iniziativa e di questo Il progetto Enel, per contro, non è punteggio dato dagli Uffici Provin- l'abbiamo ringraziato e, in parte, ciò rispettoso dell'impatto ambientale ciali, che non ha permesso il finan- ha compensato l'insensibilità dei suoi da un lato e, dall'altro, non ha mi- ziamento "in prima battuta", da parte Uffici e non solo.
nimamente coinvolto l'Amministra- zione Comunale, titolare e interlo- Per la nuova scuola elementare è cutore del territorio e delle sue ri- stato fatto presente lo stato della Strada di arroccamento:
progettazione e l'iter complessivo per La strada di arroccamento, in prose- la realizzazione dell'opera.
cuzione di quella dell'Area Industriale fino al ponte del Tartano, ha una lunga storia e, stando alla parole del Tale problema è stato aggiunto a E' stato fatto presente che Talamona Presidente Provera, rientra negli quelli precedenti, perché è esploso ha 24 Associazioni che arricchiscono obiettivi dell'Amministrazione Pro- dopo che era già stata fissata la sca- la vita sociale, musicale, culturale ed vinciale, come tutte quelle che met- letta dell'ordine della discussione.
assistenziale del nostro Paese e che tono in sicurezza i Paesi.
Comunque, il Presidente Provera ha per le loro iniziative ed attività sono assicurato il suo diretto e tempe- stati erogati € 70.000,00=; importo Via Roma:
stivo interessamento a livello ro- cospicuo in termini assoluti, ma che mano e il suo stretto raccordo con le Da tempo, già con la passata Ammi- per il futuro, alla luce dei tagli im- Istituzioni interessate e con le forze nistrazione, è in corso la dismissione posti dal Governo, il nostro bilancio dovrà contenere parte degli impegni.
della Via Roma da parte della Provin- L'incontro è terminato con l'impegno Pertanto, avendo in predicato la cia e la presa in carico della stessa da da parte della delegazione comunale stampa di un libro sugli Emigranti ta- parte del Comune.
a predisporre una relazione sui temi lamonesi nel mondo, continuando l'i- E' stata "rinfrescata" tale ipotesi uni- affrontati e da parte dell'Ammini- niziativa della stessa Amministra- tamente a quella del completamento strazione Provinciale a un preciso in- zione Provinciale, si auspica un mag- dei marciapiedi, sempre nella stessa giore interessamento da parte del- arteria viabile.
l'Assessorato Provinciale preposto, in Quanto prima ci sarà un incontro per Dal Municipio di Talamona, quanto l'anno scorso è stato tenuto un doveroso approfondimento.


Il talamonese dicembre 05 15-12-2005 17:36 Pagina 7 EDILIZIA SCOLASTICA: SCUOLA DELL'INFANZIA La Provincia ha penalizzato
la nostra struttura
Il Bollettino Ufficiale della Regione di entrare in graduatoria finanzia- sentata, in un recente incontro, al del due dicembre 2005 ha pubbli- bile, balzando dall'attuale 62° po- cato i progetti finanziabili in ordine sto al 22°.
Provinciale, Provera., di priorità.
A suo tempo abbiamo richiesto i Il progetto del nostro asilo è stato motivi per cui non ci era stato as- Si dice che la Regione sia in pro- classificato al 62° posto, a fronte di segnato il punteggio pieno, essendo cinto di rifinanziare la Legge rela- 242 domande dell'intera Regione il progetto il più completo di quelli tiva all'Edilizia scolastica e in tal Lombardia e questo a causa del presentati, come risulta, peraltro, caso le attese per un recupero del basso punteggio attribuito dalla dalla classifica regionale; ma siamo finanziamento dell'Asilo potrebbero Provincia di Sondrio (4 punti), la ancora in attesa della risposta, in essere realistiche.
quale ha preferito dare punteggi spregio delle più elementari maggiori ad altre strutture provin- norme sulla trasparenza (Legge Talamona, dalla Sede Municipale ciali, che la Regione ha classificato 241/90), a cui sono tenute anche le dietro la nostra o addirittura inam- IL SINDACO E tutta la problematica è stata pre- All'Asilo di Tala- bero permesso Planimetria di ubicazione nuova Scuola Elementare


Il talamonese dicembre 05 15-12-2005 17:36 Pagina 8 EDILIZIA SCOLASTICA: Scuole elementari
Nell'ultimo Consiglio Comunale, tenu-tosi il 30.11.2005, in occasione del-l'assestamento di bilancio, è statopresentato, in linea di massima, an-che il piano finanziario per far frontealla costruzione del nuovo palazzoscolastico, nella cosiddetta zona SanCarlo.
Il costo dell'opera, comprese le speseprogettuali e quelle generali e fiscali,è inferiore a 3 milioni di euro e lastruttura sarà realizzata in due lotti,per motivi di opportunità finanziariaed economica.
Infatti, così operando, il II° lottoavrà i requisiti per ottenere anche uncontributo a fondo perso da partedella Regione, con la quale sono giàin corso gli opportuni contatti.
Il primo lotto, pari ad € Studio fattibilità nuova Scuola Elementare
1.500.000,00= dovrebbe essere can-tierizzato entro la prossima prima- provato dal C.C. del 30.11.2005.
€ 950.000,00 sia stata preceduta da Il risparmio annuale sull'operazione un'attenta analisi preliminare della Il piano finanziario è così riassumi- di rimodulazione ammonta ad € ricaduta finanziaria sui prossimi Bi- 27.544,72 (tale importo potrà variare lanci (a seguito di oggettive e docu- di poche centinaia di euro in rapporto mentate economie di spesa).
Primo lotto:
al tasso fisso vigente al momentodella trasmissione della documenta- COSTO TOTALE
zione alla Cassa DD.PP).
I° LOTTO
Sarà coperto da nuove entrate straor- Il risparmio annuale complessivo, a
dinarie, in particolare dai contributi disposizione per la copertura della
della Società SEM di Morbegno, deri- • devoluzione mutuo quota capitale+interessi del mutuo,
vanti dall'impianto di teleriscalda- ammonta quindi ad € 59.451,54.
mento nell'area industriale e quindi,senza "toccare le tasche dei citta- La quota capitale + interessi annuale di amministrazione € 332.230,50 per l'apertura di un mutuo di E' comunque auspicabile, in termini • mutuo Cassa DD.PP. € 950.000,00 € 950.000,00 è la seguente: reali, che anche la Regione faccia lasua parte, con il che si girerebbero Il finanziamento dell'operazione verrà tasso 3,94% anni 30 54.262,84
fondi per la realizzazione di altre coperto interamente dalle econo-
mie di spesa generate dalle opera-
Come si può rilevare il risparmio
Comunque, salvo imprevisti e gravi zioni di rinegoziazione/riconversione annuale derivante dalle rinegozia-
crisi aziendali (che limiterebbero i mutui di cui alla delibera C.C. n. 18 fondi della SEM), nonché pesanti ta- del 20.06.2005 per un importo di € copre il fabbisogno finanziario re-
gli della finanziaria l'operazione è 31.906,82, nonché dalla rimodula- blindata, con una certa soddisfazione zione del mutuo relativo al Campus I lotto (aperto in data 28.03.2003- Si sottolinea quindi come la decisione IL SINDACO tasso prestito originario: 4,67%) ap- relativa all'apertura di un mutuo di


Il talamonese dicembre 05 15-12-2005 17:36 Pagina 9 Cà Giovanni – Parcheggio in via Cusini
Accesso in via Coseggio
All'interno del programma di riquali- l'area interessata si trova all'interno b) ristrutturazione
ficazione e vivibilità delle contrade del triangolo tra le strade comunali si è pensato dopo Case Barri di in- ed in posizione centrale per quanto le precarie condizioni dell'attuale la- tervenire a Case Giovanni.
riguarda gli accessi alla contrada vatoio necessitano di intervento ur- In seguito all'acquisizione del fab- l'intervento consiste nella: gente anche alla luce della sicurezza bricato rustico (ex proprietà Berto- • demolizione del fabbricato esi- di chi ne fa uso; l'intervento consi- lini) ed alle indicazioni emerse dalle stente con lievi allargamenti delle assemblee con gli abitanti del posto, strade a nord e a sud • demolizione totale, escluso il l'amministrazione ha raccolto una • realizzazione di due piccoli ter- muro di sostegno a monte, serie di indirizzi utili razzamenti collegati tra loro ed • ricostruzione in forma ridotta e per finalizzare il tipo di intervento.
attrezzati di panchine, fontanella proporzionata alle esigenze at- Viene così incaricato l'ufficio tecnico ed opportuna alberatura, il tutto tuali mediane struttura in legno comunale di redigere un progetto con pendenze minime atte a ga- di larice e copertura in piode, so- rantire l'accesso anche a carroz- stenuta da pilastri realizzati con pietre del Roncaiola, a) riqualificare
• trasformazione della strada ad • sistemazione delle vasche conser- e recuperare
ovest (vecchia mulattiera per vandone le loro caratteristiche, con spazi collettivi di sosta, di in- S.Giorgio) in gradinata per ren- • conservazione del modo di ali- contro e ricreazione, l'area interes- dere la salita solo pedonale e mentazione dell'acqua tramite la sata dal rustico ex proprietà Bertolini roggia comunale.
PROGETTO ESECUTIVO
PARCHEGGIO CÀ GIOVANNI


Il talamonese dicembre 05 15-12-2005 17:36 Pagina 10 c) formazione
PROGETTO ESECUTIVO
di parcheggio pubblico
RIFACIMENTO LAVATOIO CÀ GIOVANNI
a seguito dell'accordo con il proprie- tario per la cessione del terreno a valle del lavatoio ed a margine della strada comunale verrà realizzata un'area adibita a parcheggio pub- blico con capienza di 10 auto; i muri di sostegno realizzati dopo lo sban- camento necessario saranno effet- tuati con pietre ricuperate dalle "mu- racche" esistenti sul posto, la pavi- mentazione verrà invece effettuata mediante masselli di calcestruzzo.
E' importante sottolineare la sensi- bilità dei nostri tecnici verso la cul- tura conservativa ed architettonica In conclusione, visto la vicinanza renza, chi non ha un lavoro, chi lo espressa nella scelta di riutilizzare delle festività Natalizie colgo l'occa- sta perdendo, chi non ha il calore di per la ricostruzione delle murature sione, avendo l'opportunità di farlo una famiglia, chi e vittima delle at- dei tre interventi tutti i materiali in tramite il giornalino di augurare a tuali forme di povertà, chi non sa pietrame ricuperati dalle demolizioni tutti Buone Feste e nel contempo di trovare o darsi risposte se non per dei fabbricati o muri. esprimere la mia solidarietà a tutti mezzo della droga o dell'alcol.
Reso operativo l'intervento di Case coloro che non potranno gioire in Grazie per l'attenzione Giovanni ci stiamo attivando per tro- queste feste; penso a, chi è solo, chi Alessandro Mazzoni
è nella malattia, chi è nella soffe- Assessore ai LL.PP. 1) la soluzione dei parcheggi in via Don Cusini con lo scopo di mi- gliorare la viabilità attualmente compromessa dai parcheggi in strada che rendono difficoltoso il transito di automezzi e pedoni 2) una soluzione di accesso decente alla via Coseggio di sopra in modo da consentire il transito non solo per le auto, ma anche ai mezzi di servizio, di soccorso e di cantiere per interventi di ristrut- turazione o per nuove costru- Su quest'ultimo punto contiamo PROGETTO ESECUTIVO
molto su proposte serie ed operative CÀ GIOVANNI
dei residenti.
Il talamonese dicembre 05 15-12-2005 17:36 Pagina 11 SERVIZI ALLA PERSONA
a cura dell'Assessore Rinalda Duca
"Mi chiamo Prisca, ho 23 anni, Il nostro scopo è quello di sensibi- In queste pagine intendiamo abito a Talamona da quando ho 9 lizzare e fare aprire gli occhi su que- farVi partecipi delle anni e sono sulla sedia a rotelle .
sta tematica delle barriere alle per- iniziative e delle esperienze Ho frequentato l'istituto superiore sone che non hanno nessuna diffi- significative in campo "Romegialli" indirizzo tecnico dei coltà fisica e lavoriamo sul territo- servizi sociali. Dopo essermi diplo- rio(per il momento solo a Morbe- sociale promosse o sostenute mata ho iniziato un'attività grafica, gno)per individuare e segnalare gli supportata dai miei genitori e da ostacoli che impediscono di spo- Comunale . due educatrici della Cooperativa So- starsi agevolmente e di usufruire di Fin dal 2001 sono stati ciale Insieme. Questo mio impegno tanti servizi. Abbiamo da subito avviati interventi di è possibile anche grazie ad alcuni chiesto una collaborazione al Co- finanziamenti che grazie al Comune mune di Morbegno,che è molto di- di Talamona ho ottenuto da alcuni sponibile ad ascoltarci e a venirci domiciliare a favore di anni a questa parte sulla legge 162.
incontro. Prossimamente dobbiamo persone diversamente abili, Il mio progetto è ancora agli inizi e organizzare un incontro con i com- finanziati dalla Legge in fase di costruzione. mercianti per chiedere di abbattere Il mio lavoro consiste nel creare bi- alcune barriere presenti in molti ne- 162/1998 e integrati da glietti al computer per ogni occa- gozi ed esercizi pubblici. Abbiamo fondi Comunali. sione: Natale, cresima, prima comu- notato poi che c'è un forte abuso In questi anni hanno nione, battesimo, matrimonio, Pa- dei parcheggi riservati alle persone usufruito del servizio squa, laurea, festa della mamma, disabili e per questo motivo ab- compleanno, ecc. ecc.
biamo attivato una collaborazione 7 ragazzi alcuni come In questo periodo sto realizzando con la Polizia Municipale di Morbe- biglietti di ogni genere per il Na- gno, per segnalare l'occupazione per l'inserimento in servizi abusiva dei parcheggi a noi desti- diurni, altri con progetti a Tutti i miei lavori li inserisco in un nati; forse non tutti sanno che per sostegno della domiciliarità; catalogo, così posso mostrarli alle questa infrazione vengono tolti due punti dalla patente e viene data una tutti finalizzati a alla I biglietti per matrimoni, cresime, multa di euro 72. Come Gruppo Bar- comunioni, battesimi li eseguo su riere ci auguriamo che in futuro si potenzialità e a migliorare commissione seguendo le indica- riuscirà a collaborare anche con al- la qualità della vita dei zioni e le richieste del cliente. Oltre a questa attività che mi impe- Per quanto riguarda invece i miei ragazzi e delle loro famiglie. gna quotidianamente, progetti, spero che vadano avanti e Attualmente sono attivi 3 da un anno partecipo ad un gruppo che crescano ulteriormente, magari di lavoro sul tema delle barriere ar- unendo le mie forze e risorse con Abbiamo pensato di farvi chitettoniche nato all'interno del quelle di altri ragazzi che, come me, conoscere questa esperienza Progetto Dopotrauma. Questo sono interessati al computer e alla gruppo è formato da persone disa- direttamente dai racconti dei bili, da educatori della Cooperativa nostri ragazzi, iniziamo con Insieme e dall'equipe del Servizio Colgo l'occasione per augurare a Disabili dell'Asl.
tutti un Felice Natale!!!"
Il talamonese dicembre 05 15-12-2005 17:36 Pagina 12 Riteniamo inoltre Grazie a Gioela per tre disabili
importante informarvi sulla generosità della famiglia sara' piu' facile superare
Padelli che ha individuato la gli ostacoli della vita
Comunità di Talamona, quale beneficiaria della fondi raccolti sono serviti ad acqui- state consegnate dalla sorella Barbara donazione in ricordo della stare tre sedie a rotelle che ieri sono al presidente del Gruppo della Gioia, figlia Gioela. state consegnate ufficialmente dai fa- Aldo Ciaponi:" Ci occupiamo di ragazzi miliari della ragazza e dal sindaco e disabili – ha spiegato- e tra loro c'è l'assessore ai servizi sociali Rinalda chi ha difficoltà anche a muoversi, e pubblicato in data 29 Duca al presidente del Gruppo della per questo magari deve rinunciare a Gioia, Aldo Ciaponi.
piccole gioie come andare a mangiare Ottobre 2005 sulla una pizza, o vedere la propria squadra Provincia di Sondrio. del cuore allo stadio. Questo regalo dà loro la possibilità di raggiungere molti di questi obiettivi, che per chi ogni "Gesti simili sono giorno affronta una vita già difficile, la prova di come la possono davvero dare un grosso solidarietà della gente possa far na- In ricordo di Gioela i colleghi hanno scritto una lettera, letta ieri dall'as- sessore Rinalda Duca: "Con Gioela ab- vita un messaggio biamo avuto giornate piene in cui non di speranza".
c'era un attimo di tempo, ma ci sono Il sindaco di Tala- state giornate e notti in cui abbiamo parlato e ci siamo conosciuti. Gioela era una brava infermiera, scru- commentare così, polosa e gentile, ma noi l'abbiamo ap- prezzata anche come persona, una ra- scelta dei colleghi gazza dolce e disponibile. A noi tutti di Gioela Padelli, mancherà ma rimarrà sempre con noi giovane infermiera il suo sorriso".
Cogliamo l'occasione per ringraziare la famiglia Padelli per questo gesto so- mente e improvvi- samente lo scorso mese di giugno gnose di cure e di sostegno. Sono si- dopo un'operazione chirurgica, di do- curo che questa scelta piacerà anche Il "Gruppo della Gioia" comunica
nare una somma di denaro a favore a Gioela, che amava le cose belle e i che le tre carrozzine dei disabili
dei ragazzi disabili di Talamona. I gesti d'amore". Le sedie a rotelle sono sono a disposizione dei disabili.
Molto interesse ha riscosso, lo scorso 19 novembre, l'incontro tenuto dal Per ogni chiarimento o richiesta in
Dott. Paolo Proh Responsabile del Servizio Anziani della Provincia di Son- merito ai Servizi alla Persona, po-
drio, sul tema: "Come invecchiare bene e mantenere le capacità residue" tete rivolgervi al Servizio Sociale
organizzato in collaborazione con "Associazione Amici degli Anziani" Comunale nei giorni di lunedì,
Vista la partecipazione riteniamo proseguire nell' iniziativa con altri incon- mercoledì , venerdì mattina dalle
tri, che si terranno nei prossimi mesi, sempre su tematiche sanitarie e so- ciali relative alla popolazione anziana.
9.00 alle 12.00.
Il talamonese dicembre 05 15-12-2005 17:36 Pagina 13 ATTIVITÀ ECONOMICHE E MONDO DEL LAVORO
Nell'ultima seduta del Consiglio Comu- nale, tenutasi mer- coledì 30 novembre, all'unanimità, è stata approvata la mento per il fondo di _ 50.000,00 per l'abbattimento dei tassi di interesse sui finanziamenti, stan- ziato dai Bilanci per fondo, che prevede con le Cooperative di Garanzia di Artigiani e Commer- ranno coinvolti. momento più importante di questa cianti, oltre che con la Banca Popolare Il Convegno sull'Area Industriale di Ta- azione, che muove da Talamona verso di Sondrio e il Credito Valtellinese, lamona-Morbegno è stato un esempio tutte le direttrici disponibili e che vuole essere il segno tangibile dell'at- e un momento significativo di questa vede la fattiva attività in prima linea tenzione che l'Amministrazione Comu- ambiziosa prospettiva e ha visto il no- del nostro Sindaco, degli Enti locali nale rivolge a quella parte del tessuto stro Comune in prima linea, sia per (Provincia, Comunità Montana e Co- economico locale che incontra qual- l'organizzazione che per il contributo mune di Morbegno), delle Organizza- che difficoltà in più rispetto alle altre.
dialettico al Convegno stesso, e la zioni Sindacali, degli Operatori eco- Il regolamento, appena definite le condivisione della manifestazione con nomici e delle forze Politiche, è stato convenzioni previste, verrà presentato il Consorzio per l'area Industriale, con l'Assemblea di lunedì 5 dicembre in un'assemblea pubblica in cui ver- la Comunità Montana di Morbegno e presso la Sala Consigliare Comunale ranno chiarite le modalità di accesso con il Comune di Morbegno. che ha visto un'importante partecipa- e le caratteristiche finanziarie dello La disponibilità alla cooperazione che zione anche dei dipendenti dell'a- l'Amministrazione offre fuori e dentro Questa occasione sarà solo una delle i propri ambiti territoriali e le sensi- L'Amministrazione Comunale è dispo- tante che questa Amministrazione, bilità specifiche che gli Amministra- nibile per confrontarsi e costruire in- speriamo sempre nella condivisione tori rivolgono ai problemi dell'Econo- sieme tutte quelle iniziative che ve- più ampia e con l'apporto di tutti i mia e del Mondo del Lavoro locale, dono la valorizzazione delle attività contributi disponibili, vuole promuo- hanno visto, purtroppo in un occa- economiche e la salvaguardia dei po- vere per sostenere le realtà economi- sione meno serena, diventare il Co- sti di lavoro, ed invita alla partecipa- che locali attraverso la monitorizza- mune di Talamona punto di riferi- zione i propri cittadini.
zione, la riqualificazione ed il soste- mento per la difficile situazione che in gno che vedrà cooperare, a seconda questi giorni si verifica presso la Dres- Assessore alle attività produttive e mondo del lavoro. delle iniziative, altri attori che sa- ser-Weyne-Pignone di Talamona. Il Il talamonese dicembre 05 15-12-2005 17:36 Pagina 14 Talamonesi nel mondo
a cura dell'assessore Savina Maggi
L'Amministrazione Comunale, ha incaricato la Dott.ssaDaniela Larraburu, laureata in marketing, a svolgereuna ricerca dal tema "Talamonesi nel mondo", che siconcluderà con la pubblicazione di un libro sull'argo-mento.
L'assessorato allaCultura, invitatutte le personeche sono in pos-sesso di documen-tazioni, lettere, fo-tografie, indirizzipostali e/o e-mail,numeri di telefono difamiliari o amici tala-monesi residenti all'e-stero, qualora volesserocontribuire alla ricerca,a far pervenire presso ilComune o tramite e-mail,il materiale in loro pos-sesso.
La documentazione rac-colta sarà fotocopiata e ri-consegnata ai proprietari enon sarà utilizzata per scopidiversi da quello indicato.
L'Amministrazione Comunale,ringrazia tutti coloro che vor-ranno contribuire alla ricerca.
Il materiale potrà essere conse-gnato, in orari d'apertura alpubblico, presso il Comune,allareferente, signora Maris Cerri.
Aiutateci a ricostruire
Tel. 0342-670703Indirizzo e-mail: la storia dei talamonesi nel mondo,
per conoscere e non dimenticare.
Il talamonese dicembre 05 15-12-2005 17:36 Pagina 15 a cura dell'Assessore Savina Maggi
Il programma regionale pluriennale Gli orari d'apertura del "Punto di prestito", sono: 2004-2006, chiede alle Province d'in- dividuare nel proprio programma plu- riennale, le biblioteche significative MERCOLEDÌ dalle ore 14.30 alle ore 17.00
che devono possedere, per essere tali, GIOVEDÌ
precisi requisiti: • Non meno di 15.000 volumi; sive settimanali, con personale • Almeno 25 ore d'apertura settima- • Garantire un rapporto costante con • Personale qualificato retribuito; • Fornire con regolarità i dati stati- • Biblioteche dotate di fondi docu- stici dell'anagrafe delle biblioteche mentari unici e di pregio.
comunali della Regione Lombardia La biblioteca di Talamona, non ha at- L'Amministrazione Comunale, nel lu- tualmente la possibilità di garantire i glio scorso, ha dato incarico ad una requisiti richiesti; pertanto, l'Ammi- persona ritenuta idonea allo scopo, nistrazione Comunale, con delibera di per il riordino del catalogo della bi- giunta n° 128 del 5 settembre scorso, blioteca, il coordinamento dei volon- ha trasformato l'attuale biblioteca, in tari, l'acquisizione delle metodologie un "punto di prestito" per garantire gestionali per la prossima adesione comunque ai cittadini, il servizio di alla rete bibliotecaria provinciale delnostro servizio.
biblioteca, nel rispetto dei requisiti previsti dal programma regionale plu- SPESE DEL SERVIZIO ANNO 2005
riennale 2004-2006, quali: • Essere convenzionato con una bi- blioteca in possesso degli standard (nel nostro caso Morbegno) pulizia biblioteca • Coordinare i propri orari d'apertura al pubblico con quelli di altri ser- vizi bibliotecari • Disporre di un collegamento infor- Enel, riscaldamento matico con il catalogo informatiz- zato delle biblioteche Materiale vario (stampanti, enciclopedia multimediale,ecc.) • Effettuare il prestito interbibliote- Incaricato biblioteca • Assicurare l'apertura per almeno due giorni e quattro ore comples- Il talamonese dicembre 05 15-12-2005 17:36 Pagina 16 Raccomandazioni in caso di neve
L'inverno è iniziato con buon vigore, da poter migliorare il servizio.
Sempre in merito alla collaborazione siamo solo ad inizio dicembre ed ab- Per questo si chiede anche una mag- da parte della popolazione, è impor- biamo avuto gelo e neve in maniera giore attenzione da parte dei citta- tante anche non creare disagi; la tec- inusuale per questi ultimi anni.
dini e si raccomandano alcune norme nica purtroppo usata di buttare la Le difficoltà create dalla nevicata di comune buon senso, visto che neve dalle proprietà private alla nella notte del 2-3 dicembre credo spesso sono disattese durante fasi di strada comunale crea pericoli ed è as- siano dovute alla mancanza di abitu- emergenza come lo possono essere le dine alla neve. Sono caduti 30 cm. di nevicate particolarmente copiose.
Anche la sosta di auto lungo le strade neve: per Talamona come per gli altri comunali, in molti casi, crea pericoli paesi Valtellinesi dovrebbero essere NORME DA RISPETTARE:
e problemi alle opere di pulizia.
una cosa normale, invece la man- Gli alberi sul fronte strada devono es- Utilizzare solo in caso di necessità canza di precipitazioni di questa por- sere ben curati poiché, in caso di pre- l'auto e utilizzare le catene da neve.
tata negli anni passati ha portato cipitazioni di forte intensità sono po- Non fermare gli operatori dei mezzi di tutti ad essere disabituati e ha creato tenziali pericoli per la caduta anche pulizia e sgombero per richieste di non pochi problemi.
pulizia o altro; se si ha necessità si Sul fronte pubblico ci si è attivati ol- Con il miglioramento del servizio pub- chiama il Comune che decide se in- tre che con l'impresa appaltatrice, an- blico e il recepimento delle norme di tervenire, mentre la ditta appalta- che con altre ditte locali che hanno comportamento generale si auspica trice deve solo procedere il più celer- provveduto nella mattinata a ripulire di essere preparati ad affrontare con mente possibile alla pulizia dei 35 vie e parcheggi. meno disagi, anche nevicate di mag- km. di strade comunali. Gli operai comunali hanno reso pos- giore intensità.
Sul fronte degli accessi privati, pro- sibile il passaggio nei principali mar- Dovremo comunque coesistere tutto prio per velocizzare le operazioni ciapiedi, la protezione civile è inter- l'inverno con la possibilità di ghiac- ognuno deve provvedere alla pulizia venuta per alcuni alberi pericolanti.
cio sulle strade, dovuto allo sciogli- del proprio ingresso pedonale e car- Gli inevitabili disagi ci sono stati; ab- mento dei mucchi di neve: attenzione raio, se qualcuno è impossibilitato quindi alle gelate.
biamo comunque tentato di fare del chiami il Comune che provvederà nel nostro meglio ed è in corso di valu- limite della necessità e del personale tazione l'intera operazione in modo a disposizione.
Il talamonese dicembre 05 15-12-2005 17:36 Pagina 17 Ricordando la prima fiaccolata
dal bollettino parrocchiale n. 1/1992
Fiaccolata anno 1982
Io, Bianchini Edoardo. organizzatore noi componenti. Gli altri ci attende- della prima fiaccolata talamonese la Passiamo ai componenti (l'importante vano al Cà Ruti.
ricordo così. C'era neve, una sera di era avessero un paio di sc): Bianchini La sera non era a nostro favore. Di- gennaio 1992. AI bar Dopo. grazie al Franco, Bianchini Albertino, Bian- fatti la luna entrava in eclisse. Però in consorzio (ponte dei frati - la corte) chini Sergio, Bianchini Artemio, Cuc- noi c'era tanta voglia di cantare e che mi ha dato spunto di partenza, chi G. Franco, Cucchi Gianni, Spini stare assieme. In paese avevamo av- costruendo la strada, ci venne in Alberto, Luzzi Alberto, Colombini Ar- visato i nostri parenti e amici del no- mente di organizzare una fiaccolata naldo, Ciaponi Lorenzo, Luzzi Ro- stro arrivo al bar S. Gerolamo: il per- alla memoria di Bianchini Rolando.
berto, Bertolini Donato, Bertolini Ma- corso era stato studiato da Ambro- Parlando con parenti e amici ho an- rio, Bertolini Gianni, Ambrosioni nunciato la mia proposta subito ac- Aldo, Maffezzini Ennio, Maffezzini Giungemmo al Cà Ruti come d'accordo cettata e appoggiata. Contattai l'a- e qui ci attendevano gli amici (gli al- mico Maurizio Luzzi che prestava ser- Partiamo per gli alpeggi.
tri componenti e Albertino con il suo vizio come maestro di sci a Bormio Ritrovo a Cà di Giuan (su ‘n sum) alle mezzo). La neve e il ghiaccio diven- per chiedergli delle fiaccole. La sua ri- ore 18,30. Bianchini Alberto è pronto tavano pericolosi. Giungemmo con sposta fu semplice. Mi disse: col suo mezzo di trasporto. Cari- difficoltà al bivio (Bianca - Crocette).
"Edo ce l'hai fuori casa la cereria: è a chiamo sci e bagagli e una parte di Lì scendemmo dal trattore e raggiun- Il talamonese dicembre 05 15-12-2005 17:36 Pagina 18 gemmo la meta predisposta a piedi.
Gentilmente l'amico Pezzini ci aveva Talamona, tra l'altro, è famosa per le sue numerose asso- donato i pettorali che ho distribuito.
ciazioni, esattamente 24, che operano nei piu' svariati set- Mi ricordo che il numero 1 l'ho con- tori della vita del nostro paese: dal settore culturale, a segnato a Bianchini Albertino apripi- quello musicale, a quello folkloristico, a quello assisten- sta della fiaccolata e lo è tuttora. Par- ziale a quello solidale e quant'altro. timmo con le nostre torce emozionatie fieri "pieni di dare il meglio come Tra i diversi gruppi spicca l'Associazione Amici Sciatori, la quale è sorta 25 anni fa, nel 1980: anno, in cui ha rea- Giungemmo al Ponte dei Frati dove, lizzato la prima fiaccolata natalizia, con il percorso dal per passare sull'altra sponda, dove- Maggengo di Premiana fino al paese. vamo togliere gli sci (tutto pilotato).
Sull'altra sponda avevamo perso un Il motivo che ha ispirato l'iniziativa è stato quello di so- componente che era scivolato in una lidarieta' nei confronti dei Talamonesi, tanti purtroppo, scarpata. Dopo aver constatato che che hanno perso la vita lavorando all'estero, nei boschi in non si era fatto male lo lasciammo lì: ci raggiunse poi, a piedi con gli sci inspalla, al bar S. Gerolamo. Infatti Da allora, da quel lontano 1980, la fiaccolata si è sempre sulla foto ricordo non c'è: si chiama ripetuta alla vigilia di Natale, attirando sempre più gente Bertolini Donato.
festante, perchè, nel frattempo da evento di natura soli- Giunti a Cà d'ul Martul ricevemmo i dale si è pure trasformata in un appuntamento gioioso per primi applausi dai coniugi Bruno eValeria Bianchini. Arrivati alle prime i bambini, ma anche per i genitori e per la gente tutta. case di Cangin, un altro gruppo di E' quindi diventata la fiaccolata del 24 dicembre, un in- persone ci attendeva al freddo e al contro molto importante per le nostre comunità di Tala- buio con uno scroscio di applausi e la mona e da sempre i Sindaci, che si sono succeduti in que- consueta parola: "Bravi, bravi". Era- sti 25 anni, non sono mai mancati a questo evento. vamo prossimi al traguardo, quando,Ambrosioni Aldo, forse preso dall'e- E sono certo di interpretare la popolazione di Talamona, mozione, stava per cadere, ma con ringraziando i 20 giovani promotori di questa iniziativa, grande agilità recuperò la sua posi- di 25 anni fa, oggi diventati uomini. E con loro ringrazio riconoscente i 40 componenti attuali, All'arrivo, un centinaio di persone,che oggi sono diventate migliaia, ci ma nel contempo ricordiamo quelli che non ci sono piu'. attendevano con molto entusiasmo.
Chiudo riprendendo un passaggio di un componente il Noi eravamo stanchi e affamati. An- Gruppo, Gianni Cucchi, il cui articolo è stato riportato sul dammo al bar per la cena. Dove, per talamonese di settembre: l'occasione, noi componenti, facendouna colletta, acquistammo un trofeo "Io ho avuto la fortuna di partecipare per ben 16 anni come ricordo.
consecutivi e arrivare con le fiaccole accese è moltobello, anche se quando si arriva al traguardo, dove c'è P.S. – Io la prima fiaccolata la ricordo
molta gente, musica natalizia, Babbo Natale ecc. gli oc- così. Bianchini Artemio, con la suaVolkswagen, ci raggiunse al tornante chi dei componenti brillano e ognuno di loro ricorda prima delle case rotte e, presa una torcia, si infilò gli sci e si mise in co- Il Sindaco Il talamonese dicembre 05 15-12-2005 17:36 Pagina 19 (si ripubblica l'articolo in quanto per un disguido tecnico
nel numero precedente è stata omessa la foto)
Giovedì 4 agosto, la pro loco haavuto il piacere di ricevere la vi-sita di una delegazione di bo-scaioli provenienti dalla vicinaSvizzera.
Il gruppo è giunto a Talamonacon la richiesta di poter visitarela teleferica.
Grazie alla collaborazione deiboscaioli, è stato possibile mo-strare ai nostri ospiti la telefe-rica in funzione e risponderealle numerose domande chequesti hanno posto.
Ringraziamo tutti coloro chehanno partecipato.
I ragazzi di Talamona alla scoperta
della tradizione enograstronomica Valtellinese
Riguardo al mio precedente ar- ticolo relativo alla gestione da parte dei ragazzi di talamona della "cantina Cattaneo", du- rante la manifestazione tenu- tasi a Morbegno in ottobre, se- gnalo che il nostro lavoro è stato premiato. Abbiamo infatti conseguito il secondo premio nel concorso per la cantina più bella e me- glio allestita Gianmaria Rizzalli. Il talamonese dicembre 05 15-12-2005 17:36 Pagina 20 Festa del IV novembre
Non è bastata la pioggia battente a che sacrificarono la pro- fermare le celebrazioni a Talamona per pria vita consapevoli che la Festa del IV Novembre, data di fine la loro morte avrebbe della Grande Guerra e Festa dell'Unità fatto risorgere il paese, Nazionale. Gremita la chiesa di Santa ponendo fine per sempre Maria Nascente, dove si è officiata la alle lunghe peregrinazioni messa in onore di morti, reduci e com- che portarono con tanta battenti delle due guerre. Nelle pre- sofferenza e morte all'a- ghiere, toccante quella per i caduti gognata Unità d'Italia.
che ebbero degna sepoltura, ma anche Propongo all' amministra- per coloro i cui resti sono ancora di- zione comunale presente spersi in posti ignoti. Citato anche un oggi di dedicare una via o versetto dall'Apocalisse di Giovanni: una piazza di Talamona "Benedetti i morti in Dio, che ripose- agli eroi di ottantasette ranno dalle loro fatiche perché le loro anni fa". I bambini della opere li seguono". Il corteo si è poi scuola primaria del paese spostato in piazza del Comune per le hanno poi posto sul Mo- celebrazioni laiche. I vari momenti numento dei Caduti le co- sono stati presentati da Franco Tara- rone commemorative, e bini, figlio di un combattente della intonato assieme al Coro Prima Guerra Mondiale, un modo in- Valtellina la canzone "Ta- somma per far partecipare anche gli pum". La filarmonica ha uomini che vissero il Primo Conflitto, suonato una strofa del- di cui per ovvi motivi cronologici non qui perché ci sono anche loro – ha l'immancabile e sempre commovente rimangono superstiti. Celso Cucchi, esordito Attilio Riva, presidente della "Leggenda del Piave". Il presidente classe 1920, ha poi recitato la pre- sezione Ana di Morbegno – celebriamo nazionale degli Alpini, Corrado Pe- ghiera dei combattenti. "Noi siamo in questo giorno i ragazzi e uomini rona, ha premiato con degli attestatidi gratitudine i venti reduci ancora vi-venti della seconda guerra mondiale diTalamona, di cui parecchi erano pre-senti alla festa: "Ha ancora senso ri-cordare il IV Novembre – ha spiegatoil sindaco Domenico Luzzi – una datacruciale per la cultura nazionale, cheoltre al significato specifico storicosimboleggia l'effettiva unificazionedell'Italia, quando siciliani e lombardicombatterono gomito a gomito nelletrincee per la causa comune. Mentregiustamente prima i bambini hannoricordato la guerra con la poesia er-metica di Ungaretti "Soldati", credoche un' altra poesia, sempre dellostesso autore, renda alla perfezionequesto giorno che ancora oggi cele-briamo: Mattino, mi illumino d' im-menso". Il talamonese dicembre 05 15-12-2005 17:36 Pagina 21 "… noi abbiamo facoltà di fare e disfare a nostro talento"
Un appello del pittore Giovanni Gavazzeni
contro la demolizione
dell'antica chiesa parrocchiale (1894)
a cura di Gianpaolo Angelini
Si è da poco concluso, con l'inau- gurazione dei nuovi battenti lignei della facciata, il restauro delle fronti esterne della chiesa parroc- chiale, preceduto nel 1998 da quello della torre campanaria (1).
Le vicende relative alla sua costru- zione attendono ancora un'esposi- zione esauriente, fondata su uno spoglio razionale della documenta- zione grafica e d'archivio, nono- stante alcune ricerche siano state effettuate in occasione dell'inizio dei lavori di restauro nel 2001 (2).
Su questa mancanza ha sicura- mente pesato un pregiudizio ali- mentato dal rammarico per l'incon- sulta demolizione della preesi- La chiesa parrocchiale della Natività di Maria dopo i recenti lavori di restauro.
stente chiesa cinque-settecente- sca, dichiarata "di importante in- smantellamento della vecchia dopo, un sollecito intervento del teresse" nel 1912. A rigore il mo- chiesa. Nel 1925 si provvide allo prefetto di Sondrio indusse la So- numento non poteva essere alte- strappo degli affreschi cinquecen- printendenza ad autorizzare i la- rato nelle sue strutture e decora- teschi, operazione delicatissima vori di demolizione per altro già zioni senza preventiva domanda di eseguita con troppa fretta da un conclusi. Con buona pace degli stu- autorizzazione alla Soprintendenza certo Volonterio di Milano. Questi diosi e degli appassionati, il par- ai Monumenti di Milano, domanda adottò la tecnica dello strappo in- roco Cusini ebbe anche cura di di- che non venne mai inoltrata. La vece di quella più idonea e rispet- sfarsi di molti oggetti artistici re- fabbriceria e il parroco procedet- tosa dello stacco, tanto che pochi cuperati dalla vecchia chiesa.
tero nella nuova costruzione pur anni dopo venne chiamato a rime- Sino ad ora si credeva che la storia sapendo che essa avrebbe inevita- diare il restauratore Pelliccioli, in- della demolizione della chiesa par- bilmente implicato il parziale dicato dal soprintendente. Poco rocchiale non risalisse indietro nel Il talamonese dicembre 05 15-12-2005 17:36 Pagina 22 abside, tazza sopra il presbitero, ela navata unica della Chiesa ampiaed a vele: il tutto ha linee e pro-porzioni eleganti e corrette e dibellissimo effetto, se ogni cosafosse meno sudicia. A corredo diciò poi tre altari sono ornati astucco dal celebre stuccatore Silvacomense, il quale eseguì ornatid'un gusto suo proprio che lo di-stingue per uno dei migliori stuc-catori lombardi del 1700 e di cui laValtellina possiede diversi notevolilavori.
"Ma più ancora di queste pregevoliopere di scoltura esistono due pre- Vincenzo de Barberis, Madonna con Bambino e santi (particolare), affresco riportato su tela,
Talamona, chiesa parrocchiale.

ziosissimi dipinti murali dello stilepuro del cinquecento, figuranti due tempo oltre l'inizio del XX secolo.
ritraeva le gentili sembianze d'una Madonne con Bimbo e Santi ai lati In realtà le prime intenzioni di co- giovinetta", e dopo aver appreso eseguiti su altri due altari posti struire un nuovo edificio datavano che l'autore di quel quadretto era il lungo la navata, avanzi dell'antica già dai primi anni Novanta dell'Ot- nostro Gavazzeni, aveva deciso di Chiesa, rispettati sempre scrupolo- tocento, quando alcune testimo- recarsi direttamente a Talamona samente finora (5): lavori questi nianze giornalistiche, di cui diamo per visitare lo studio del pittore.
giudicati da commissioni compe- per la prima volta notizia, regi- Era stato senza dubbio Gavazzeni a tenti opere delle più pregevoli ed strano le "velleità di ampliamento informare Grubicy delle cattive in- indubbie del nostro Cipriano Val- assurdo che si è ficcato in testa il tenzioni del parroco di ampliare la lorsa e conservatissimo uno spe- parroco, senza alcun bisogno, colla vecchia chiesa. Ci sembra pertanto cialmente, causa l'essere esso da conseguenza però di dover abbat- di poter riconoscere nel pittore ta- molti anni coperto e difeso da una tere una parete che porta un pre- lamonese l'anonimo "Amante del- tela rappresentante il Crocefisso.
gevole affresco antico" (3). Queste l'arte" che nel 1894 firma un arti- "Ebbene, tutte codeste preziosis- ultime parole si leggono in un ar- colo dal titolo molto eloquente: sime opere d'arte dovrebbero ine- ticolo in forma di lettera apparso Vandalismo (4), del quale ripor- sorabilmente sparire, senza verun nel 1891 a firma di un illustre cri- tiamo un estratto: riguardo per soddisfare alla richie- tico e pittore milanese, Vittore Gru- "A Talamona evvi la Chiesa parroc- sta di un nuovo ampliamento di bicy de Dragon, giunto in quel- chiale che data da origine antica, detta Chiesa, che ora si vorrebbe a l'anno a Talamona per far visita a ma che fu variata felicemente in tre navate, invece che ad una come Giovanni Gavazzeni. Grubicy, dopo diverse epoche, cioè, il corpo infe- al presente si trova. In tale idea è aver ammirato a Milano in casa di riore sullo scorso del 1500 e la fisso il parroco, annuente la fab- un magistrato, suo carissimo com- parte superiore, quella del coro, sul briceria, e così anziché costruire al- pagno di collegio e di studi, "un finire dello scorso secolo [XVIII se- tra Chiesa a tutto agio di tempo e piccolo dipinto a olio, che con de- colo], come lo indica un'iscrizione di denaro, preferisce deturpare l'at- liziosa semplicità di colorazione e esistente in sagrestia. Lo stile della tuale parrocchiale, struggendo sentimento molto intenso di vita, Chiesa è d'ordine composto avente tutto ciò che vi è di veramente pre- Il talamonese dicembre 05 15-12-2005 17:36 Pagina 23 gevole e prezioso, pur andando in-contro a parecchie difficoltà topo-grafiche di costruzione e gravissimespese, ripetendo a quanti taleopera sconsigliano: "la Chiesa è af-fidata a noi come amministratori enoi abbiamo facoltà di fare e di-sfare a nostro talento, senza che al-tri abbia a metterci naso!" E cosìfanno, poichè posta in non caleogni protesta mossa dallo stessomunicipio, continuano scavi imper-territi e sicuri del fatto loro admajorem Dei gloriam in onta all'arteed alle autorità che dovrebberoprovvederne la tutela. Rendendo dipubblica ragione questo fatto èd'augurare che coloro cui spetta,giungano in tempo ad impedirequesto nuovo e grave vandalismoche quando che sia potrebb'essereirreparabile.
"UN AMANTE DELL'ARTE".
All'articolo faceva seguito un po-scritto:"A proposito del lamentato fatto,siamo lieti di poter assicurare chela Prefettura, appena avutane co-gnizione, con lodevole sollecitu-dine scriveva al sindaco di Tala- Giovanni Gavazzeni, Autoritratto giovanile, collezione privata
mona perchè partecipasse a quellafabbriceria il divieto di continuare nei lavori, fintantoché la commis- (1) G. ANGELINI, Il restauro del campanile della chiesa arcipretale, in "Ul lümisel. Perio- sione provinciale d'arte non si sarà dico d'informazione del Comune di Talamona", n. 3, a. II, ottobre 1998, pp. 8-10.
pronunciata in merito".
(2) G. ANGELINI, Una mostra sul progetto della chiesa arcipretale. Il Neogotico lombardo Purtroppo noi sappiamo che sa- nell'interpretazione di Mons. Ing. Spirito M. Chiappetta (1868-1948), in "Il Talamonese.
Periodico d'informazione del Comune di Talamona", n. 1, a. III, aprile 2001, pp. 14-15.
rebbe stata solo una questione ditempo. A distanza di più di (3) V. GRUBICY DE DRAGON, Acqua potabile a Talamona, in "La Valtellina", 22 agosto 1891.
Sui rapporti tra Grubicy e Gavazzeni, cfr. Giovanni Gavazzeni pittore nella Valtellina di fine trent'anni, i piani di abbattimento Ottocento, Comune di Talamona, Sondrio 2003, pp. 54-56.
e ricostruzione sarebbero stati ine- (4) Vandalismo, in "La Valtellina", 29 settembre 1894.
sorabilmente portati a compimento (5) È opportuno notare che il primo a menzionare i dipinti talamonesi era stato pochi con grande soddisfazione del par- anni prima E. BASSI, La Valtellina (Provincia di Sondrio), Milano 1890, dove alla p. 188 si roco Cusini e della popolazione che legge: "Buone pitture si trovano anche nella parrocchiale dell'antico borgo di Talamona".
vi aveva profuso energie e denaro.
Gli affreschi sono stati in seguito attribuiti a Vincenzo de Barberis da Brescia.
Il talamonese dicembre 05 15-12-2005 17:36 Pagina 24 Non basta
29 ottobre 2005, scuola media di Ta-lamona. Ore 10.30.
L'auditorium è pieno. A scaglioni sipresentano le autorità comunali, idelegati delle associazioni locali, ilparroco Don Ugo e la signora AdrianaValenti.
Ci sono i rappresentanti dei genitori,sulle gradinate e dietro a tavolate didolci offerti dalle mamme deglialunni. C'è il Dirigente scolastico vi-sibilmente preso; ci sono alcuni in-segnanti, gli assistenti e i collabora-tori.
Da ultimi, alla spicciolata prendonoposto ordinatamente gli studentidelle quinte della scuola primaria diTalamona e Tartano e quelli delleclassi medie che da qualche setti-mane sono impegnati a preparare la conda - specie per i più giovani - ha Talamona in via Piantellina (ora via cerimonia che sta per aver inizio.
sentito la necessità di rimarcare la Valenti), ma le sue aspirazioni lo por- Hanno lavorato ad un'insegna e rac- propria identità attraverso la valoriz- tano, a soli 10 anni, a lasciare la casa colto materiale per il sito internet zazione del suo rapporto con il terri- e gli amici per frequentare con pro- torio, e di riconoscersi in una figura fitto l'Accademia Carrara di Bergamo.
L'atmosfera non è quella di tutti i che può dirsi simbolo di impegno, Qui apprende l'arte della pittura affi- giorni, la sala non appare come creatività e apertura alle necessità nandola con la sua personalità; si fa quella di sempre; davanti all'entrata sociali ed artistiche dell'intera Pro- sensibile, come molti altri allievi, ai dà il benvenuto un quadro e il proiet- vincia di Sondrio. problemi politici dell'Italia tanto da tore è acceso, pronto a rimandare A tale proposito, anche dal Consi- mettersi a fianco di Garibaldi nel sulla parete le immagini di una Tala- gliere Delegato all'Istruzione Sergio mona d'altri tempi. Campeggiano su Pasina, non manca di evidenziare il Torna a Talamona, vive tra le sue un tavolo vecchi documenti, un libro, peso della figura del Gavazzeni per il montagne e il suo pennello - acca- una tavolozza, un berretto rosso da prestigio comunale e l'importanza del demico e geniale al contempo - tinge garibaldino e un pesante fucile ad binomio scuola-territorio affinché a di raffinatezza le chiese della Valle, avancarica. Gli adulti non sembrano tutti noi sia data la possibilità di ri- entra nelle case di famiglie abbienti, meno curiosi dei ragazzi di sapere scoprire il valore storico di Talamona ma si sofferma pure sulle rustiche pa- quale nesso colleghi tanti oggetti.
e di sentirci maggiormente partecipi reti dei gisoi e delle stalle dei nostri Insomma, tutto e tutti sono pronti: alla sua conservazione e promozione.
contadini. Senza pretese, solo con è un momento speciale per la scuola Poi è la volta di lasciar parlare i do- l'intendo di rendere migliore ciò che e per il paese, l'Istituto Comprensivo cumenti e gli oggetti che tanto ci circonda, riuscendo a donare il re- sta per essere ufficialmente dedicatoGiovanni Gavazzeni (Talamona 1841 stanno incuriosendo gli studenti: spiro ai volti che ritrae e a riempire – 1907), un pittore, anzi, il pittore sono sul tavolo a testimoniare il di sentimenti madonne e santi.
nostro compaesano che negli ultimi cammino di crescita e maturazione Insomma Gavazzeni è Valtellina, Ga- anni ci è stato riproposto alla me- umana ed artistica di un ragazzo vazzeni è Talamona e ora – dopo l'af- come loro, uno studente di 150 anni fissione di una targa disegnata dagli La scelta non è casuale, spiega il Pre- fa che ha saputo scoprire i suoi ta- alunni e benedetta da Don Ugo -, ora side aprendo il discorso con il suoi lenti e metterli al sevizio della sua Gavazzeni è anche scuola. saluti e ringraziamenti. La scuola, Non chiamiamolo più solo Istituto perno della realtà culturale che ci cir- Giovanni Gavazzeni nasce, infatti a Il talamonese dicembre 05 15-12-2005 17:36 Pagina 25 UN BEL PENSIERO PER NATALE
a cura di Gianmaria Rizzalli
Terminati dopo alcuni anni i La parola all'autore: "L'iniziativa partì ché la prospettiva del suo pieghevole dal nostro Arciprete verso la metà de- stava prendendo una diversa piega ed lavori di ristrutturazione, appare gli anni ‘90 quando Don Ugo espresse egli mi incoraggiò dandomi la sua di- opportuna una panoramica sulle il desiderio di avere – lui disse – ‘un sponibilità e collaborazione. Basan- origini della Chiesa di Santa pieghevole a mero uso interno per of- domi su un libro sulla chiesa di Son- Maria Nascente in Talamona. frire uno strumento di conoscenza, so- drio scritto da Monsignor Tommaso Quale strumento migliore prattutto per i catechisti. Successiva- Levi, abbozzai un'idea di massima e potrebbe adattarsi a tal fine se mente, all'inizio del a998, l'Associa- con questa mi recai in Curia a Como non il libro curato dalla zione Amici degli Anziani mi sollecitò per le necessarie autorizzazioni che parrocchia ed edito nell'anno al riguardo, attribuendomi conoscenze Don Xeres, anche vantando un'antica 2000?Fra le produzioni locali, molto specifiche e dicendomi per conoscenza, subito mi concesse. Il questa, per la sua completezza e bocca della presidente: ‘che se muori grosso del lavoro fu fatto nell'au- chiarezza espositiva merita tu, certe cose no le sa più nessuno. Ri- tunno-inverno ‘98 e nella primavera senz'altro una particolare parlai della faccenda con Don Ugo per- del ‘99 quando l'i- dea si tradusse in menzione. Ricco di curiosità e posto sotto forma di raccolta di testimonianze documentali, il saggio "La chiesa del paese" in poco più di 180 pagine racconta la storia del principale edificio di culto della nostra borgata. In particolare, narra le vicende e le vicissitudini dell'attuale chiesa parrocchiale realizzata negli anni dall'arciprete Cusini. Al fine di evitare l'impersonalità di una semplice recensione ed approfittando della disponibilità offertami dall'autore, ho ritenutoassolutamente più interessanteapprendere dalla viva voce diquesti le motivazioni che lohanno portato alla redazionedello scritto e conoscere le fasidi tale realizzazione. Il talamonese dicembre 05 15-12-2005 17:36 Pagina 26 ringraziato sul libro e che ora faccio uno spazio di tempo inferiore al se- gli uomini capeggiati da Don Natale pubblicamente. Il mio lavoro fu letto colo, ho ritenuto opportuno dividere Fontana, scavavano nel letto del e solo in minima parte corretto, ebbi in sette capitoli la prima parte, attri- fiume, le donne ed i ragazzi si sgra- prova però dell'attenzione posta al buendo ad ognuno di essi un partico- navano come un rosario con il loro mio brogliaccio quando mi fu eviden- lare numero di anni. La costruzione fardello sulle spalle. Non per nulla Don ziato un affresco (nota 8 pag. 103). Di della nuova chiesa occupa gli anni Cusini scriverà "con sacrifici noti solo nuovo scrissi il mio capolavoro e lo 1920-27 includendo anche nell'ultimo a Dio si è sostituita alla vecchia portai a Como da Don Xeres il quale me periodo il problema della demolizione chiesa, troppo angusta, una nuova che lo restituì intonso. Salii subito al della vecchia chiesa parrocchiale. Se aspetta d'essere consacrata, benché piano di sopra per chiedere al Vescovo penso a quanto rimasto dell'antico non ancora ultimata". Ancora, la di scrivermi due parole. Monsignor edificio mi sforzo di immaginare "nuova chiesa parrocchiale di Tala- Maggiolini trattenne i miei fogli per quanto dovesse essere bella quella mona, da secoli sospirata, è pur prov- una settimana e poi mi inviò la sua vecchia chiesa. Don Giovanni la ricor- videnzialmente sorta, ma è sorta a lettera. L'Arciprete scrisse la presenta- dava ‘lunga, stretta e luminosa. Dalla prezzo di ingenti e penosissimi sacri- zione, io ritenni di aggiungere qualche lettura dei documenti e dall'attenta fici. Si è sorta alla maggior gloria di paginetta di introduzione e portai disamina dell'elenco delle offerte Dio ed al bene indispensabile di que- tutto alla tipografia. Nel contempo posso solo lontanamente immaginare sto povero e laborioso popolo. E' avevo provveduto a raccogliere le fo- quanto assillava l'Arciprete Cusini la sorta, fa bella mostra di sé, la si am-mira". Uscendo un attimo dal passato tografie della chiesa parrocchiale, dei sua tenacia e la sua risolutezza. La si- remoto ed entrando nel passato pros- documenti e degli arredi sacri di mag- gnorina Sandra Cucchi mi raccontò più simo noto che la concordia che unì i giore interesse. Le piante della chiesa volte di quando lo stesso arciprete si talamonesi negli anni venti continua di pagina 101-164-165 e i prospetti di recava da suo padre, che faceva parte tuttora, dopo ottant'anni: in molti pagina 157-158 mi furono forniti dallo della fabbriceria, e diceva che dall'an- hanno apprezzato e non solo a parole, studio tecnico Onetti-Frangi. Il crite- golazione del tricorno e dalla voce più i lavori di restauro dell'esterno e del- rio di base di tutto il lavoro furono i o meno concitata si capiva l'umore l'illuminazione. Credo che anche Don consigli dell'archivista della Curia che dell'arciprete. Parecchia gente si Ugo ed i talamonesi con lui, passando mi disse espressamente di attenermi il chiede come sia stato possibile realiz- di sera sulla statale possano ripetere più possibile ai documenti e di la- zare un'opera così imponente negli le parole di Don Cusini " fa bella mo- sciare l'immaginazione e certa tradi- anni immediatamente successivi alla stra di sé, la si ammira". zione forzata fuori dalla porta. Nel- prima guerra mondiale e subito dopo Ringraziando infinitamente l'autore l'archivio parrocchiale gli scritti rela- l'epidemia di "spagnola" che nel 1918 per la cortesia prestatami ed il tempo tivi alle vicende che vengono presen- aveva mietuto oltre cento vittime.
concessomi posso solo dire che più tate sono riposti in due faldoni e di- Credo che la risposta a quest'unità che un'affermazione, la frase dell'arci- sposti in ordine cronologico. Altri do- d'intenti la si trovi riassunta nella la- prete oggi ancor di più appare essere cumenti mi furono forniti dalla Curia pide che ricorda la consacrazione della un invito. Vi assicuro infatti che dopo di Como. L'essermi attenuto fedel- chiesa, nelle parole "mirabili cleri po- aver letto il libro, il lettore non potrà mente alla documentazione ha por- pulique concordia et munificentia" che sentire il desiderio di soddisfare la tato a qualche incongruenza soprat- (con mirabile concordia e munificenza propria curiosità con un'attenta visita tutto circa l'attribuzione degli autori del clero e del popolo). Questa con- del luogo sacro tante volte frequen- di alcuni quadri; io però ho riportato cordia di clero e popolo potrebbe es- tato, ma forse poco conosciuto. Sa- fedelmente quanto ho trovato e ben sere anche rappresentata in un ipote- rebbe bello quindi che per celebrare il vengano tutte le eventuali osserva- tico quadro raffigurante la "proces- Santo Natale il comune, dopo l'inizia- zioni che indicano attenzione al la- sione delle gerle" che ogni domenica tiva culturale del "ul dì la nosa", fa- voro svolto. Poiché la storia della co- portava dal greto dell'Adda la sabbia cesse dono a tutte le famiglie de "La struzione della nuova chiesa occupa necessaria per la settimana. Mentre chiesa del paese".
Il talamonese dicembre 05 15-12-2005 17:36 Pagina 27 VOGLIO CREDERE di Saulo Maffezzini
Destra e sinistra; governo e opposizione; global e no global; pacifisti e guer-rafondai. Ma vi siete accorti che fanno di tutto per farci navigare in un mare di Ciao caro lavatoio, il tuo look è confusione e di pensieri più o meno consapevoli. In tutta onestà non ne posso cambiato, anche tu devi correre più di ascoltare tutta questa gente che vuole avere sempre ragione e che buttafango in faccia a chi non la pensa come loro. Anzi, a queste persone risponde- con i nuovi tempi. rei che, quando non si riesce ad essere si ricorre all'avere per emergere sugli al- Ora ci sono le lavatrici che ti so- tri. E subito dopo, ricorderei loro che i cittadini del mondo sono molto più pre-parati e attenti di quelli di una volta, e se hanno il presentimento che le cose stituiscono e tu hai perso la tua non vanno nella direzione naturale di come dovrebbe andare, gli si accende lorola spia del dubbio e della perplessità che sempre più sovente sfocia in estremi- allegria. smi scriteriati. Ma questo è un tema attuale di carattere generale, dove gli equi- Poche sono le persone che ti fre- libri da mantenere necessitano di miriadi di situazioni e di compromessi alquantocomplessi, che sono estremamente difficili da comprendere per uno quentano e sono anziane come "piccolo"come me. Però, se sposto per un attimo questa visione generale del mondo e la trasportoin un ambito più ristretto e maggiormente comprensibile, le considerazioni che Giorni fa ti ho fatto visita, per ho appena esposto valgono anche in questo contesto, anche se il tutto è ridi- vedere come stavi. mensionato ed i problemi assomigliano per di più a capricci infantili non del Ti hanno fatto bello; c'è persino tutto sopiti, che a reali problematiche di difficile soluzione. Dove si trova la differenza tra il risolvere i problemi e il non risolverli? Qual'è una luce che si accende alla pre- l'input che spinge ognuno di noi a realizzare i propri progetti e a far valere le senza di qualche persona, ma proprie idee? La risposta è estremamente intuitiva ed elementare, un po'' come questo quando accade? Non ci accendere e spegnere la luce; si rinchiude nel significato di due paroline sin-cere: volere e credere. sono più i ragazzini e le ragaz- Mentre mi addentro fra le vie e le contrade del mio paese, questa grande vo- zine che venivano d'estate a la- lontà di ottenere risultati positivi e soddisfacenti che interessino l'intera col- varsi i piedi, la sera prima di co- lettività scolorisce dalla mia vista. E anche il credere fortemente ad un progettoche possa favorire lo sviluppo armonioso e sereno del paese, sortisce solo l'ef- ricarsi, divertendosi un mondo. fetto di accarezzare lentamente il mio pensiero, per poi immediatamente dopo Non sei più il confidente delle farlo fuggire sospinto da venti di confusione e affogare miseramente nel mara- gioie, dei dolori, delle ansie e sma di convinzioni che mi affluiscono addosso da tutte le parti. Credo sia giunto il momento più opportuno per le persone a cui abbiamo affi- delle curiosità di una comunità. dato la nostra rappresentanza, di dire realmente le cose come stanno; credo an- Ora la tua acqua scorre in quan- che che sia arrivata l'ora di sedersi tutti attorno ad un tavolo e di valutare, perquello che veramente sono, i problemi reali del paese, senza con questo infi- tità ridotta temendo quasi di di- ciare minimamente la professionalità e l'abnegazione di coloro che amministrano sturbare. una realtà difficile come la nostra, e senza tralasciare la complessa macchina Povero lavatoio! legislativa con cui essi si trovano a confrontarsi quotidianamente e che tantevolte non consente loro libertà totale di azione. Ti hanno fatto bello ma puoi Come credo fortemente che per crescere uniti all'insegna della prosperità e del chiamarti pensionato. quieto vivere, si debbano mettere da parte gli interessi individuali, e sostituirli Dovresti essere contento dopo con il bene della comunità qualunque sia il suo credo politico o religioso.
Eppoi, laddove sono stati commessi degli sbagli (perchè solo chi non si espone tutti gli anni trascorsi indaffa- in prima persona, non commetterà mai degli errori!), trovare serenamente il rato, in mezzo alla gente. modo per porre i rimedi necessari ed opportuni, e laddove sono state fatte delle Però mi viene da pensare che scelte adeguate, non rallegrarsi eccessivamente per il successo ottenuto. Un pas-settino indietro effettuato da tutti gli interessati, non è necessariamente sino- dopo la pensione arrivi la fine . nimo di arretratezza e di debolezza, ma bensì di intelligenza e di responsabi- Io mi auguro che non sia così per litàNon dimentico però che il primo passettino indietro devo farlo io, ed insieme a te e che tu venga di nuovo riva- me anche i miei compaesani, ai quali ricordo che un dialogo ed un confronto lutato non solo in bellezza ma costruttivo nelle sedi opportune, e quindi non nei bar dove le discussioni la- anche in funzionalità. sciano il tempo che trovano, consentono una possibilità di arricchimento in-tellettuale e soprattutto una vittoria collettiva per il nostro bel paese.
Ciao, a presto, caro lavatoio! Ma tutto ciò corrisponde a quello che umilmente voglio credere io. Che siasolo un'altra utopia? Una pensionata di case Barri
Il talamonese dicembre 05 15-12-2005 17:36 Pagina 28 a cura di Andrea Ciaponi
TALAMONA - Il 2005 ha regalato al ciclista talamonese Fran- TRE VITTORIE SUBITO ALL' ESORDIO
cesco Gavazzi la possibilità di correre fianco a fianco ai pro- Francesco Gavazzi è nato a Morbegno il 1° agosto fessionisti con la maglia della Lampre-Caffita. 1984 e da allora vive a Talamona insieme a papà Al- L'esordio è avvenuto al Giro del Portogallo, una corsa a berto, alla mamma Antonella e alle due sorelle più tappe che ha visto il nostro atleta regolarmente all'arrivo piccole Giulia e Stefania.
dopo dieci tappe. In rapida successione Gavazzi ha parteci- Ha iniziato la sua carriera di ciclista nel 1997 da pato ad altre corse di un giorno in Italia e all'estero con la esordiente difendendo i colori della Moda Moto Val- maglia del team di Giuseppe Saronni prima di chiudere la tellina diretta da Gianfranco Mazzoni, imponen- stagione tra i dilettanti. Se il passaggio al professionismo è dosi subito con tre vittorie.
alle porte, per il valtellinese questa è la grande occasione L'anno successivo è approdato al Talamona Sport di una carriera iniziata nel 1997 e proseguita attraverso Team, dove per numero di vittorie ha ripetuto le ge- tutte le categorie giovanili fino al passaggio nei dilettanti sta dell'anno precedente.
avvenuto nel 2003: "La Lampre è da sempre una società vi- cina ai giovani che si fanno notare nel mondo delle corse di- 2002 ANNO D'ORO TRA GLI JUNIORES
lettantistiche, offrendo loro la possibilità di gareggiare nelle Passato allievo nel 1999 nella formazione berga- competizioni open come stagisti – afferma il ventunenne masca del Cene del direttore sportivo Franco Bidi- atleta valtellinese, "non mi aspettavo la chiamata, ma da ghini, ha confermato le proprie doti di corridore quando mi hanno cercato offrendomi questa possibilità d'ac- completo ottenendo nove vittorie nel biennio, cordo con l'Egidio Unidelta, la mia attuale società, non ho prima di accasarsi nel 2001 al Team F.lli Giorni di avuto dubbi accettando la loro proposta che mi ha portato a Bergamo con cui ha corso due anni nella categoria correre a stretto contatto con campioni del ciclismo che hanno juniores. Alla prima stagione ha raccolto tre vitto- scritto pagine di storia sportiva nel mondo del professionismo rie, ma il boom s'è consumato nel 2002, quando si è affermato in ben tredici occasioni.
degli ultimi anni". Trentaquattro vittorie affiancate da numerosi piazzamenti L'EX PRO LEALI PUNTA SU DI LUI
raccolti in nove anni d'attività non hanno montato la testa Nel 2003 al primo anno con la maglia della man- E' pronto a raccogliere il testimone di Raimondo Vairetti e tovana Bottoli-Artoni Zoccorinese guidata da Se- di Stefano Cecini, che l'hanno preceduto da valtellinesi "nei condo Volpi il talamonese ha vinto la Como-Ghi- sallo e l'ultima tappa del Giro della Valle d'Aosta.
pro" dell' era moderna, convinto che un giorno non troppo Tanti piazzamenti al vertice ma nessun successo nel lontano il lavoro svolto in questi anni inizi a dare i suoi 2004, quanto basta però per ricevere la chiamata frutti: "Ad oggi le possibilità di un mio passaggio al profes- dell'ex pro Bruno Leali che l'ha voluto con sé alla sionismo sono tante e la data dovrebbe essere quella d'inizio società bresciana Egidio Unidelta nel 2005 e che lo estate subito dopo la conclusione del Giro d'Italia – ha con- ha confermato per il prossimo anno. In media, Ga- fidato Gavazzi -, il tutto dovrebbe avvenire con la maglia della vazzi percorre in settimana tra i 700 e gli 800 chi- Lampre visto che finora pur non avendo firmato nulla ho lometri per allenarsi.
avuto più di un segnale positivo in questa direzione".
Il talamonese dicembre 05 15-12-2005 17:36 Pagina 29 a cura di Andrea Ciaponi
TALAMONA – Con la neve che ha infilato nelle ultime settimanei bastoni fra le ruote ai campionati di calcio in provincia di Son- Talamonese calcio a cinque-sottofondi
drio e con alcune partite che mancano all'appello è comunquepossibile trarre un primo bilancio alla fine del girone di andata MA-RI- CAMPIONE D'INVERNO
per quanto riguarda i risultati conseguiti dalle formazioni del- nel girone E del campionato regionale
l'U.S. Talamonese impegnate nei rispettivi campionati. In prima di Serie D
categoria, dopo la rivoluzione estiva con il ringiovanimentodella squadra e la conduzione tecnica affidata a Tiziano Tognie Marino Bertolini, la squadra alla luce dei risultati conseguiti La Talamonese, capolista solitaria del girone, ha chiuso staziona nei piani bassi della graduatoria con però intatte le il girone l'andata superando in trasferta per 4-2 la Valma- possibilità di arrivare a fine torneo mettendosi in tasca la per- lenco calcio 1999. L'ottava vittoria stagionale su nove in- manenza in categoria. Da alcuni anni a questa parte, per tra- contri disputati legittimano il titolo seppur platonico di dizione, la formazione juniores della Talamonese è tra le pro- campione d'inverno.
tagoniste del girone che raggruppa le compagini della provin- Il tecnico Salini Giorgio coadiuvato da Stefano Del Nero cia e dell'Alto Lario. Attualmente la formazione mandata in ha una rosa di giocatori che potrebbero ben figurare in ca- campo dal tecnico Roberto Vairetti è terza in classifica alle tegoria superiore. La squadra nelle prime 9 giornate ha spalle di Dongo e dell'Albosaggia Libertas Sondrio, due realtà vinto 8 incontri perdendone solamente uno, ha uno score storiche del calcio valtellinese che in estate hanno unito i pro- di 50 goal fatti e 29 subiti. Ottima quindi sia la media pri comuni intenti fondendosi in un'unica società. La forma- gol fatti che le poche reti subite.
zione allievi guidata da Cesare Tarabini si sta ben comportando Squadra che parte con ambizione di promozione per poi nell'impegnativo torneo regionale dove al momento in classi-fica viaggia tranquilla nelle posizioni di metà classifica. Qual- l'anno prossimo riuscire ad allargare il progetto con l'in- che difficoltà in più per i giovanissimi di Walter Giburti e Do- serimento di giovani promettenti (quest'anno si è già in- rino Combi reduci da un ruolino di marcia negativo nell'andata serito Adoni Massimo classe 1988) del vivaio Talamonese. che però hanno dato segnali di crescita in vista del girone di Si ricorda che le partite casalinghe sono disputate i Ve- ritorno che si giocherà a primavera.
nerdi sera alle ore 21,00, presso la palestra comunaledi Talamona.
CLASSIFICA CALCIO a 5 serie D - girone E
SALINI GIORGIO,
DEL NERO STEFANO,
TARABINI MARCO,
BERTI PAOLO,
DUCA OSCAR,
DEL NERO EZIO,
CERRI FULVIO,
BONETTI SIMONE,
BARBA STEFANO,
** 1999 Valmalenco e MGM2000 sono escluse dalla classifica ufficiale perché le rispettive prime squadre militano in campionati regionali di Serie C1 e C2 Il talamonese dicembre 05 15-12-2005 17:36 Pagina 30 "FACCIAMO IL PUNTO."
Anzi tutto ci scusiamo dovuti attuare con i ri- Premettiamo che ciascun cittadino può avere notizie con i cittadini/lettori dai sparmi realizzati attra- sulla vita amministrativa semplicemente passando in quali ci eravamo conge- verso la mancata ese- Comune e chiedendo agli amministratori o agli uffici co- dati con la promessa cuzione dei lavori di ri- munali competenti, o presenziando ai Consigli Comunali ".alla prossima."( vedi strutturazione del pa- il Talamonese n.1), pro- lazzo scolastico delle o seguendo la pubblicazione degli atti amministrativi: messa che non abbiamo ma ancora e meglio apprendendo le notizie dai propri potuto mantenere , e non • Dove sono i lavori per il rappresentanti in Comune, consiglieri o membri delle per colpa nostra. nuovo Campus che, di Mentre il nostro primo ar- commissioni. Le porte del Comune sono sempre aperte rinvio in rinvio, dove- ticolo è stato pubblicato a tutti e la norma sulla trasparenza degli atti è in vi- vano essere già partiti? con oltre tre mesi di ri- Quali e quanti sono i fi- gore da decenni, se non da sempre, quale base per una tardo, il seguente non ci nanziamenti a "fondo reale vita democratica.
è stato pubblicato per perso" di cui si dispone niente, con la scusa che Qui di seguito, comunque, viene pubblicato, in via ec- in proposito? A noi ri- eravamo in ritardo con la cezionale e non ripetibile in futuro, un articolo di un sulta che gli unici fi- consegna del testo. nanziatori siano ancora gruppo partitico, in quanto il giornale dell'Amministra- Ma torniamo all'intento i cittadini di Talamona che ci siamo prefissati zione Comunale di Talamona "IL TALAMONESE" ospita perché l'attuale Ammi- con questo articolo. dalla sua fondazione articoli di gruppi consiliari, in cui nistrazione ha saputo Dopo la feroce campagna accendere un nuovo si articola il consiglio comunale, così come previsto da elettorale contro la pre- mutuo di 950.000 euro per il primo lotto del della quale si è tentato, Si ospitano ovviamente anche le voci dei cittadini e nuovo Campus. I fa- nel bene e nel male, di delle associazioni, trasmessi dagli interessati e dai loro cancellare ogni traccia, della Regione sono solo noi speravamo in qual- una semplice speranza. Comunque, non ci esimiamo, anzi aderiamo volentieri, cosa di meglio. E invece? A un anno e mezzo dal- • E' stata consultata la a rispondere alle domande poste dall'articolo "Facciamo l'insediamento di questa popolazione sulla deci- giunta, verifichiamo pro- sione di permutare l'e- È da registrare con non poca meraviglia l'animosità da messe del tutto disattese, decisioni improvvide ca- scuola per l'infanzia parte di chi ha scritto l'articolo in questione.
late dall'alto, informa- con il terreno, di pro- La polemica, è noto, fa parte del gioco delle parti, ma, zione e trasparenza af- prietà comunale, sul a nostro parere, deve fermarsi davanti a questioni di na- quale l'Ente Morale do- tura personale.
vrebbe realizzare il • Dove sono gli interventi nuovo con l'ovvia con- Comunque, a ciascuno le proprie responsabilità.
seguenza che la scuola dotto che si sarebbero Il Direttore Responsabile
Il talamonese dicembre 05 15-12-2005 17:36 Pagina 31 Facciamo, comunque volentieri, il punto
ad essere privata? La cosa stà bene a tutti i cittadini? Il problema relativo alla nostra rete "acquedottistica" è stato più volte trattatoin documenti programmatici specifici (triennale 2005-2007), in documenti infor- • Chi rimedierà allo scempio mativi (nota n. 1 del luglio 2004) e nell'ultimo "IL TALAMONESE" del mese di ot- nella zona Colombera con la realizzazione della Dal quadro generale emergono interventi in corso e a breve che vengono, tra l'al- nuova strada che, oltre ad tro, finanziati dalla devoluzione di finanziamenti del vecchio palazzo scolastico essere il collegamento delle elementari.
verso est della zona indu- Specificatamente si dà il seguente quadro: striale con il conseguente Importo complessivo della devoluzione: transito dei mezzi pesanti, Utilizzo del "risparmio"-appalto ott. 2005 € 100.000,00 acquedotto Cà Barri verrà utilizzata come al- Utilizzo del risparmio per ulteriori interventi ternativa alla SS 38 dai tu- risti durante gli esodi e i controesodi? Edilizia scolastica: scuole elementari
I lavori, 1º lotto, sono previsti per la prossima primavera. Il piano finanziario è
riportato a pag. 8 di questo numero de "IL TALAMONESE".
Ne abbiamo abbastanza di A dimostrazione delle de- Edilizia scolastica: scuola per l'infanzia
cantate capacità dei tre ex Anche per questa struttura si rinvia alla pag. 7.
sindaci c'è anche la ricostru- Questa amministrazione ha attentamente valutato le problematiche relative alla zione della casa di via Erbo- nuova struttura dell'asilo, dal punto di vista economico, sociale, patrimoniale e sta in spregio a tutti i criteri giuridico, optando per la soluzione che ritiene più valida e realistica, nel suocomplesso.
di buon senso cui sono stati costretti a sottoporsi altri proprietari e in barba alle Strada zona Colombera
pesanti penalizzazioni dei Il problema è stato più volte dibattuto nelle sedi adeguate(commissione spe- residenti della zona Colom- ciale, viabilità, lavori pubblici e Consiglio Comunale).
bera danneggiati in vari In particolare il tracciato della nuova arteria è stato dettagliatamente discusso modi e gradi dalla nuova in un' apposita assemblea con i proprietari, dove si è riscontrato un sereno climadi confronto-verifica e senza che siano stati creati scenari di "scempio alla zona" e senza che siano stati sollevati timori più di tanto, per la verità infondati, che Abbiamo quindi motivo di la nuova strada diventi un'alternativa alla SS 38.
condividere lo sfogo e di so- Circa gli altri punti sollevati dall'articolo, non esistono risposte perché le do- stenere le ragioni di chi "non mande si commentano da sé, valendo il detto: "cerchiamo di volare un po' più
ne puó già piú". in alto" .
Infine, cerchiamo di vivere più da vicino i problemi del paese, del mandamento
e della provincia.
Gruppo Lega Nord
sezione di Talamona
La Giunta Comunale
Il talamonese dicembre 05 15-12-2005 17:36 Pagina 32 Ritorna come ogni anno, Programma manifestazioni mese di dicembre 2005
puntuale, l'appuntamentocon il "Natale Talamonese". 8. dicembre dalle ore 13.00
26. Dicembre ore 15.00
Anche questa volta, oltre ai presso le vie del centro Visita guidata alla Chiesa di San Girolamo
tradizionali "Presepi delle Mercatini di Natale - Intrattenimento in Piazza
27. - 28 Dicembre
e raccolta delle letterine di Natale Contrade" ( 17 presepi) ed Da parte degli Elfi "Gustiamoci i Presepi" - Giro delle Degusta-
alla classica Fiaccolata della (in caso di cattivo tempo la manifestazione zioni per le vie del centro vigilia (25°anno), sono verrà rinviata al giorno 11.12) 27 Dicembre
previste diverse e numerose 8. Dicembre ore 18
Il Coro Valtellina si esibirà presso il Presepe
Presso Sala Banca Popolare di Sondrio della Via Gavazzeni Il nutrito programma, di Inaugurazione della Personale "I Primi 10
seguito pubblicato, è frutto 28. Dicembre ore 15.00
Anni" di Giovanna Maria Cavallo
della collaborazione di molti La mostra rimarrà aperta fino al giorno 17 Di- partendo dalla Piazza IV Novembre
Visita Guidata agli Affreschi del Centro (Gi-
e diversi "attori": Comune, 10. Dicembre ore 21
28. Dicembre
presso Auditorium Comunale scuole, protezione civile, vigili La Filarmonica di Talamona presenterà il
presso Ludoteca dalle 18.00 alle 22.00 del fuoco e privati cittadini Pizza party per tutti i bambini
hanno lavorato insieme per 18. Dicembre ore 15.00
28 Dicembre
proporre un calendario Il coro Valtellina si esibirà presso il Presepe
nutrito ed articolato. Premiazione delle letterine di Natale con Me-
delle Via Tartano 30 Dicembre ore 20.00
Comunale, supportata dal 18. Dicembre ore 21.00
Consorzio Turistico "Porte di presso Chiesetta S.Giuseppe (Confratelli) Camminata a S. Giorgio - a conclusione si esi-
Valtellina", al quale aderisce, La Corale Don Vincenzo Passamonti presenta
birà il Coro Valtellina ha organizzato un sistema di il concerto "Aspettando il Natale"
2. Gennaio
promozione turistica diretto 20. Dicembre ore 20.30
presso Ludoteca dalle ore 20.00 alle ore 22.00 oltre che a livello provinciale, presso Sala Banca Popolare di Sondrio Serata per bambini e Famiglie - Giochi e mu-
anche a livello regionale, Inaugurazione della Mostra "fotograf…arte"
acquistando spazi di Antonella e Grazia 5. Gennaio dalle ore 14.30 alle ore 17.30
pubblicitari sulle testate La Mostra rimarrà aperta fino al giorno 30 Di- locali, volto a creare un Una giornata di Festa in Ludoteca
incremento di flussi che verrà 23. Dicembre ore 20.00
5. Gennaio ore 15.00
monitorato in alcuni presepi. Apertura dei Presepi - Fiaccolata dei Bambini
Visita guidata alla Chiesa Parrocchiale
Tutte queste iniziative con partenza da S. Carlo
6. Gennaio ore 14.00
Animazione in Piazza IV Novembre Arrivo delle Befane e Re Magi con i cavalli per
l'apprezzamento e il sostegno 24. Dicembre ore 20.00
le vie del centro che la Comunità intende Fiaccolata "Amici Sciatori" 25° Edizione
6. Gennaio ore 21.00
manifestare nei confronti di Con Babbo Natale distribuirà i doni ai bambini chi, con tanto impegno e c/o Auditorium Comunale - Serata Musicale 25 Dicembre ore 20.00
"Lo Zucchino d'Oro" sacrificio da tempo offrono a Presepe vivente itinerante, con partenza dal
tutti uno spettacolo sempre Presepe della Via Cerri Ass. Cultura Savina Maggi e Ass. Attività Produttive
unico e rinnovato. Arrivo presso Piazzetta Don Cusini Commercio Davide Menegola

Source: http://www.comune.talamona.so.it/zf/index.php/servizi-aggiuntivi/index/index/idtesto/132

4ptool.be

The 4P Tool is designed to assist you in gaining a better insight into your personal Parkinson patient population. For general information or help: mail to info4p@4ptool.be Prof. A. Jeanjean (Cliniques Universitaires Saint Luc Bruxelles) and Dr. A. Flamez (UZ Brussel, Vrije Universiteit Brussel) are acknowledged for their profound expert advise on the content of this program. The 4P Tool is provided for your convenience, without any warranties, representations or guarantees of any kind.

bibliotecasgc.bage.es

EMCDDA–Europol Joint Report on a new psychoactive substance: MDPV (3,4-methylenedioxypyrovalerone) In accordance with Article 5 of Council Decision 2005/387/JHA on the information exchange, risk assessment and control of new psychoactive substances About this seriesEMCDDA–Europol Joint Report publications examine the detailed information provided by the EU Member States on individual new psychoactive substances. Information is collected from the Reitox network, the Europol national units and the national competent authorities of the European Medicines Agency.Each Joint Report serves as the basis upon which the decision to conduct a risk assessment of the new psychoactive substance is taken. It is part of the three-step procedure involving information exchange, risk assessment and decision-making in the framework of the Council Decision 2005/387/JHA.

Copyright © 2008-2016 No Medical Care